Pandoro Evolution

Lievito madre

pandoro evolution

Pandoro Evolution

Pandoro Evolution

Pandoro Evolution di I. Massari è un pandoro sfogliato, molto piu semplice rispetto al classico pandoro tradizionale e proprio per questo motivo il suo nome. Questo pandoro è un grande lievitato, abbastanza veloce, ma richiede comunque cura del lievito madre, in quanto bisogna fare i classici 3 rinfreschi ogni 4 ore e attendere che il lievito triplica di volume a 26-28°C, quindi si procede con l’impasto e si fa riposare una notte in congelatore, poi la mattina si sfoglia e si mette a lievitare per 10 ore e la sera si cuoce. Se non si vuole andare in cottura tardi, bisogna iniziare a sfogliare presto. Per chi non ha il lievito madre, ma vuole comunque preparare un ottimo prodotto consiglio il pandoro sfogliato con lievito di birra delle sorelle Simili. 





INGREDIENTI: Pandoro Evolution di I. Massari per 2 da 800 g.

  • 150 g di lievito madre
  • 20 g di lievito di birra fresco
  • 500 g di farina W360
  • 175 g di butto
  • 200 g di zucchero a velo
  • 300 g di uova
  • 9 g di sale
  • 3 g di aroma burro naturale ( 1 baccello di vaniglia)

Per la sfogliatura

  • 200 g di burro per la sfogliatura
  • 25 g di zucchero a velo
  • 1 baccello di vaniglia

PROCEDIMENTO:

  • I GIORNO

ore 8.00 I°  rinfresco del lievito madre lievitazione a 28°C in 3-4 ore raddoppio.

ore 12.00 II° rinfresco del lievito madre lievitazione a 28°C in 3-4 ore raddoppio.

ore 16.00 III° rinfresco del lievito madre lievitazione a 28°C in 3-4 ore raddoppio.

ore 20.00 IMPASTO

  1. Mettere il lievito madre nella ciotola dell’impastatrice, aggiungere la farina, metà dello zucchero, metà del burro, 200 g di uova, il sale e gli aromi.
  2. Impastare finchè la pasta non sarà diventata setosa e si staccherà dalla ciotola.
  3. Aggiungere prima le rimanenti uova, poche alla volta e alla fine tutto il burro rimasto.
  4. Quando l’impasto è incordato, stenderlo su una teglia, coprirlo con pellicola e metterlo in congelatore a -10/12°C per una notte.
  5. Preparare il burro per la sfogliatura, mescolando in planetaria con la frusta k il burro morbido con lo zucchero a velo e la vaniglia.
  6. Stendere il burro sottile su un foglio di pellicola e metterlo in frigo.
  • II GIORNO

ore 6.00: SFOGLIATURA

  1. Togliere la pasta dal congelatore e stenderla.
  2. Incorporare il burro e dare 3 giri semplici, due a seguire, quindi mettere a riposare in frigo per 30 minuti, poi dare il terzo giro.
  3. Pesare la pasta e spezzare in due.
  4. Formare due pagnotte e metterle negli stampi da pandoro imburrati.
  5. Mettere a lievitare a 26/27°C per 10 ore circa.
  6. Per la cottura: pandoro da 500 g 33 minuti a 150°C da 1 kg 52 minuti.
  7. Lasciar raffreddare il pandoro nel suo stampo per 2 ore.
  8. Togliere dallo stampo e far asciugare su una gratella per 3 ore.
  9. Imbustare il pandoro negli appositi sacchetti.
  10. Mettere lo zucchero a velo in un sacchetto a parte.



 

6 thoughts on “Pandoro Evolution

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.