Torta Mantovana di Prato, Pellegrino Artusi

Ricette dolci
 
Torta Mantovana di Prato
 
 
Torta Mantovana di Prato
 
 

Gastronomo, critico letterario, scrittore Pellegrino Artusi, padre riconosciuto della cucina italiana.
Per la torta mantovana di Prato “Si lavorano prima per bene col mestolo, entro una catinella, le uova collo zucchero; poi vi si versa a poco per volta la farina, lavorandola ancora, e per ultimo il burro liquefatto a bagno-maria. Si mette il composto in una teglia di rame unta col burro e spolverizzata di zucchero a velo e farina o di pangrattato e si rifiorisce al disopra con le mandorle e i pinoli. I pinoli tagliateli in due pel traverso e le mandorle, dopo averle sbucciate coll’acqua calda e spaccate per il lungo, tagliatele di traverso, facendone d’ogni metà quattro o cinque pezzetti. Badate che questa torta non riesca più grossa di un dito e mezzo o due al più onde abbia modo di rasciugarsi bene nel forno, che va tenuto a moderato calore. Spolverizzatela di zucchero a velo e servitela diaccia, che sarà molto aggradita.”

 

INGREDIENTI: Torta Mantovana di Prato

  • 170 g di farina “00”
  • 170 g di zucchero
  • 150 g di burro
  • 50 g di Pinoli e mandorle (per me 100g)
  • 1 uovo intero biologico
  • 4 rossi d’uovo
  • Scorza di limone grattugiata
  • Zucchero a velo per decorare

PROCEDIMENTO:

  • Sbattere l’uovo intero e i tuorli con lo zucchero e montatere finché non sono bianchi e spumosi.
  • Unire la farina un cucchiaio alla volta, la scorza del limone grattugiata, infine unire il burro fuso a bagnomaria.
  • Versare il composto in uno stampo di 24 cm imburrato ed infarinato.
  • Ricoprire la superficie del dolce con le mandorle tritate a mano ed i pinoli.
  • Infornare a 180° per circa 30 minuti.
  • Servire spolverata di zucchero a velo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.