Le Chiacchiere di Iginio Massari

Ricette dolci

le chiacchiere

Le chiacchiere sono dolci tipici di Carnevale preparate quasi in tutta Italia e con altri nomi, come cenci in Toscana, fiocchetti in Romagna, grostoi in Trentino, crostoli o galani in Veneto, chiacchiere in Lombardia, bugie in Piemonte e Liguria, e ancora frappe, sfrappole o frappole nell’Italia centrale, ma anche lattughe, meraviglie e tanti altri nomi ancora. Generalmente hanno la forma di una striscia, fritte o al forno, spolverizzate di zucchero a velo oppure ricoperte di miele, cioccolato fondente, ma anche bagnate con alchermes. Si preparano anche in molto paesi europei. Tratta dal libro di Iginio Massari “Non solo zucchero Vol.2” Per altri dolci di carnevale vi suggerisco di dare un’occhiata alla pagina ricette dolci, nella sezione dolci fritti. Tra le parentesi la mia versione senza lattosio.





INGREDIENTI: Le chiacchiere di Iginio Massari

  • 500 g di farina manitoba
  • 60 g di zucchero
  • 60 g di burro (margarina)
  • 175 g di uova
  • 5 g di sale fino
  • 50 g di marsala
  • la buccia grattugiata di un limone
  • i semi di un baccello di vaniglia (ho usato l’estratto)
  • olio di arachide per friggere q.b.
  • zucchero a velo per spolverare q.b.

PROCEDIMENTO:

  1. Mettere sul piano di lavoro la farina a fontana, unire il resto degli ingredienti ed impastare fino ad ottenere un impasto omogeneo, liscio e vellutato.
  2. Lasciarlo riposare a temperatura ambiente coperto con del cellophane per circa un’ora.
  3. Stendere l’impasto molto sottilmente, penultima tacca della macchina per tirare la sfoglia, tagliare dei rettangoli e inciderli al centro.
  4. Immergere poche chiacchiere alla volta in abbondante olio di arachide a 176°.
  5. Rigirarle velocemente e lasciarle sgocciolare su carta assorbente da cucina.
  6. Spolverarle abbondantemente con lo zucchero a velo.



 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.