Latte di mandorla fatto in casa

Autoproduzione

Latte di mandorla

Il latte di mandorla è ricco di fibre, vitamina E, magnesio, selenio, manganese, zinco, potassio, ferro, fosforo, calcio, un grande valore energetico ed è prezioso per i muscoli e la pelle. Per la preparazione del latte di mandorla ho utilizzato un estrattore a freddo per preservare al meglio le proprietà nutritive delle mandorle. A seconda della quantità di mandorle si avrà un latte più o meno intenso ed é preferibile acquistare mandorle non pelate e bio, in quanto sono crude. Questo latte di mandorla ha un gusto molto più delicato rispetto a quello acquistato nei supermercati, che viene zuccherato e diluito, il suo sapore è ricco e deciso. Ho preferito lasciarlo al naturale senza nessun dolcificante, perchè secondo me non è necessario, ma si pùo sempre aggiungere dello zucchero di cocco o di canna. Lo scarto ottenuto ossia l’okara di mandorle può essere utilizzato per tante ricette, biscotti, torte tutti i dolci in cui si utilizza la pasta di mandorle. L’okara può essere anche congelata.





INGREDIENTI: Latte di mandorla fatto in casa

  • 200 g di mandorle non pelate
  • 600 ml di acqua naturale a basso residuo fisso
  • zucchero di canna, zucchero di cocco, succo d’agave (opzionale)

PROCEDIMENTO:

  1. Lasciare in ammollo le mandorle con l’acqua fresca per 10-12 ore.
  2. Spellare le mandorle, se si vuole un latte piu bianco.
  3. Sciacquarle bene e inserirle nell’estrattore con i 600 ml di acqua.
  4. Si può filtrare oppure berlo così.
  5. La durata di questo latte è abbastanza breve, massimo 3 giorni in frigo.



 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.