Carciofi fritti dorati – alla romana

Contorni

Carciofi fritti dorati

Carciofi fritti dorati

I carciofi fritti dorati sono un piatto tipico della cucina casalinga romana, serviti per le festività come Natale e Pasqua.

I carciofi, dopo essere stati puliti e tagliati in spicchi, vengono passati prima nella farina e poi nell’uovo e fritti in abbondante olio di arachide. Per preparare i carciofi fritti dorati non utilizzo quasi mai i carciofi romaneschi,meglio da preparare alla romana, ma preferisco i violetti, già disponibili da fine Novembre.


INGREDIENTI: Carciofi fritti per 4 persone

  • 4 carciofi violetti
  • 3 uova
  • farina
  • sale
  • olio per friggere
  • 1 limone

PROCEDIMENTO:

  1. Pulire i carciofi e tagliarli a fette non troppo sottili.
  2. Metterli a bagno in acqua fredda e limone oppure in acqua fredda frizzante per evitare l’ossidazione.
  3. In una ciotola sbattere le uova con un pizzico di sale.
  4. Scaldare l’olio.
  5. Asciugare i carciofi con della carta da cucina.
  6. Salarli leggermente e passarli nella farina, quindi nell’uovo e friggerli.
  7. Tempo di cottura 10 minuti a fiamma bassa.
  8. Scolarli dall’olio su carta assorbente.
  9. Si possono servire anche freddi, si conservano qualche giorno in frigo e si possono scaldare in forno a 160 °C per 10 minuti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.